Lavoro e Europa

Formigine città che lavora

Vogliamo sviluppare, rinnovandole e ampliandole, le vocazioni imprenditoriali di Formigine: agricoltura, industria, commercio, servizi.

Per questo occorre:

  • Sostenere imprenditori, commercianti e agricoltori per creare più lavoro, innovazione e crescita
  • Sostenere e potenziare il nuovo centro di alta formazione tecnologica e il piano per l’industria 4.0
  • Favorire interazioni tra imprese, territorio e comunità
  • Monitorare le attività e potenziare  lo “Sportello unico per le attività produttive” dell’Unione
  • Semplificare i regolamenti del Comune o dell’Unione – quali il regolamento del verde e della “Centrale unica di committenza” – per agevolare le gare in merito a lavori pubblici e acquisizioni di beni e servizi. Confermare la positiva esperienza dello “sportello lavoro” comunale.

Formigine e le istituzioni: dal Comune all’Europa

La mancata attuazione delle riforme ha lasciato al paese un assetto istituzionale  insostenibile. Occorre lavorare per armonizzare le competenze di Comune, Unione, Provincia, Regione, Stato, Europa. A Formigine vogliamo che la complessità del sistema non ricada sulle persone che avranno nell’amministrazione comunale il loro insostituibile riferimento. All’amministrazione tocca il compito di fare rete “dal Comune all’Europa”.

Tra le azioni previste:

  • adeguare l’organico dell’amministrazione comunale
  • attuare le azioni previste dal P.U.M.S. “Piano Urbano della Mobilità Sostenibile”, in un’ottica di collaborazione e coordinamento con i quattro comuni del Distretto.

Per quanto riguarda il nostro rapporto con l’Europa, occorre rafforzare l’esperienza dell’Ufficio Europa Comunale per

  • attrarre risorse
  • attivare gemellaggi con altre città europee in rete con Saumur e Kilkenny,
  • aderire alla rete europea delle città interculturali.

Parchi, Viali e Paesaggio

Formigine città più verde

Pur circondata da aree fortemente urbanizzate, Formigine conserva orgogliosamente una vocazione agricola e un’anima verde. Questa vocazione, in un’ottica di sviluppo sostenibile deve essere rilanciata con una nuova progettualità per il verde urbano che da “arredo” deve diventare elemento “attivo” nel creare un ambiente quotidiano di vita in grado di migliorare la qualità dell’aria, di preservare la biodiversità, di ridurre l’insolazione e favorire la riforestazione urbana. Tra le azioni previste:

  • costante manutenzione e cura del patrimonio esistente
  • aumentare il numero di alberi in aree pubbliche
  • aumentare i viali alberati
  • realizzare nelle aree verdi meno utilizzate o residuali “orti di quartiere”
  • individuare e realizzare sentieri naturalistici
  • rafforzare la rete dei percorsi lungo i corsi d’acqua (Tiepido, Fossa) e il paesaggio semi-naturale protetto del fiume Secchia.

Formigine e il clima che cambia

Lasciamo ad altri livelli l’analisi delle ragioni per cui si verificano eventi meteo diversi da quelli che eravamo abituati a conoscere. Ma sul nostro territorio dobbiamo prenderci comunque cura del suolo, dell’acqua, dell’aria. Vogliamo mitigare l’aumento delle temperature a livello locale, ridurre le perdite della rete acquedottistica, risolvere i problemi legati ai periodici allagamenti urbani, confermare gli obiettivi del patto dei Sindaci 20/20/20. Vogliamo dotare Formigine di un piano d’azione organico per la mitigazione del clima e per migliorare il nostro adattamento agli effetti del cambiamento climatico. Occorre pertanto promuovere una cultura della gestione del rischio e degli eventi estremi che renda i cittadini capaci di adottare comportamenti virtuosi e misure di auto protezione, integrati in un moderno sistema di resilienza e protezione civile. 

Istruzione e Cultura

Formigine sostiene un’istruzione di qualità in scuole sicure

Il sapere e la conoscenza sono i valori fondanti di ogni comunità. Vogliamo continuare a garantire i risultati raggiunti nelle azioni già in essere rispetto ai servizi scolastici, finanziare il piano per il diritto allo studio, aumentare i posti nido completando la quarta sezione del polo Barbolini – Ginzburg, confermare i servizi 0-3 anni e 3-6 anni.

Va completata la messa in sicurezza di tutte le scuole comunali ed in particolare:

  • miglioramento sismico delle scuole Don Mazzoni di Corlo
  • completamento del secondo stralcio del miglioramento sismico delle scuole medie Fiori di Formigine e rifacimento palestra
  • rifacimento delle scuole Prampolini di Casinalbo
  • miglioramento sismico delle scuole Don Milani di Casinalbo e verifica della realizzazione di una nuova palestra
  • manutenzione Scuole Ferrari di Formigine e Fiori di Magreta.

Formigine città che pensa

In questi ultimi anni Formigine si è distinta sul territorio per una evidente vivacità culturale fatta di eventi diffusi di cui alcuni di grande impatto e originalità: Sere Destate, Spazi eletti, Formigine for Shakespeare, Festival Idea, Castello Errante, Carnevale dei ragazzi.

Vogliamo:

  • mantenere, sostenere, migliorare alcune delle novità introdotte negli ultimi anni, confermando i 3 poli della cultura formiginese: Castello, Biblioteca, Auditorium
  • aumentare la programmazione di eventi nelle frazioni
  • riportare il il Cinema a Formigine: proiezioni digitali in Auditorium e cinema estivo.
  • potenziare la collaborazione con le associazioni in ambito culturale e realizzare un calendario unico degli eventi
  • sostenere le consolidate esperienze di Pro loco, Università Popolare, Circolo La Torre, Storia Locale (Circolo Ezechiello Zanni), eccetera.

 

Giovani e Creatività Digitale

Formigine città per i giovani e la creatività

Lo sviluppo è sostenibile se soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle future generazioni. Occorre dare ai giovani nuove opportunità, renderli già oggi più protagonisti con le loro energie e la loro creatività.

Le azioni:

  • valorizzare il forum giovani
  • riportare il cinema a Formigine
  • rafforzare l’esperienza di Hub in Villa
  • proseguire e valorizzare il Servizio Volontario Europeo (SVE)
  • sostenere il Servizio civile universale e il Servizio civile regionale
  • potenziare, attraverso le convenzioni vigenti, i servizi dei gruppi educativi territoriali e il Progetto Adolescenza per la prevenzione e il contrasto del disagio e della devianza in adolescenza, con particolare attenzione al contrasto alle dipendenze.

Formigine c’è sempre qualcosa

Negli ultimi anni Formigine si è distinta per la grande vivacità degli eventi che hanno di fatto promosso il nostro territorio con tutte le sue evidenze storiche, culturali, sociali, aggregative ed enogastronomiche. È aumentato sensibilmente anche il turismo per lo più “di vicinato”. Insomma: dove andiamo stasera? Naturalmente a Formigine!

Tra le azioni:

  • mantenere, sostenere, valorizzare, promuovere i grandi eventi che si sono imposti in questi anni
  • introdurre il festival dello sviluppo sostenibile e il festival della musica
  • proseguire con il progetto frazioni al centro e gli eventi nei quartieri (zona Centro commerciale 2000; piazza Corassori; ecc.)
  • Promuovere – in collaborazione con lo Iat – lo sportello Benvenuto turista e percorsi tematici che comprendono tutti e quattro i Comuni del Distretto.

Energia e smart city

Formigine città elettrica

Obiettivo dell’Agenda ONU per lo sviluppo sostenibile è assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni. Il Comune di Formigine predisporrà nei prossimi anni il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima e lì troveranno organica programmazione tutti gli interventi in corso e quelli previsti.

Tra le altre azioni:

  • rinnovamento dei 6.000 punti luce disseminati sul territorio con lampade a LED
  • completare le installazioni di pannelli solari e fotovoltaici su edifici pubblici
  • avviare una sistematica implementazione di tecnologie intelligenti (Internet of Things) mirate a ridurre drasticamente i consumi di energia
  • aumentare i punti di distribuzione di energia elettrica attraverso l’aumento delle colonnine per la ricarica di auto, bici e device al fine di incentivare la mobilità elettrica.

Formigine città innovativa e smart city

Formigine deve diventare sempre di più una comunità al passo con la rivoluzione digitale. Una comunità intelligente, sorridente, sostenibile. Per noi la digitalizzazione e l’accesso alla rete è un diritto, l’uso responsabile della tecnologie è un dovere. Per questo abbiamo aderito all’osservatorio nazionale smart city.

Tra le azioni:

  • completare le reti pubbliche e private su capoluogo e frazioni
  • sviluppare ulteriori sistemi on-line per le pratiche burocratiche: pratiche edilizie (S.I.Ed.ER), pagamenti on line, anagrafe, eccetera
  • realizzare il SIT (Sistema Territoriale Integrato) previo attivazione di procedure per la numerazione unica degli immobili (interni compresi)
  • rafforzare la piattaforma comuni-chiamo.com che, tramite il web e gli smartphone, permette ai cittadini di inviare in tempo reale le loro segnalazioni al Comune.

Sport e Salute

Formigine promuove la salute

Secondo l’Alleanza per lo sviluppo sostenibile, per migliorare ulteriormente la salute in Italia bisogna passare dalla prevenzione tradizionalmente intesa alla promozione della salute. Anche a Formigine occorre porre particolare attenzione alla salute dei bambini favorendo la competenza motoria (analizzare la problematica in collaborazione con le scuole, promuovere bimbibus e gioco all’aperto), prevenendo l’obesità infantile e la dipendenza da cellulari fornendo informazioni e formazione alle famiglie ed ai minori.

Verranno promosse campagne contro le dipendenze (gioco d’azzardo, alcool, fumo, droghe, “social”). Verrà perseguita l’eliminazione dei locali con apparecchi per il gioco d’azzardo su 33. Saranno completate la Casa della Salute (con il polo cronicità ai poliambulatori e il polo infanzia a Villa Bianchi di Casinalbo) e l’Hospice distrettuale per ricovero e degenza di malati terminali.

Formigine città sportiva

Nei prossimi anni vogliamo predisporre il primo Piano per il diritto allo sport di Formigine e attuare un grande piano di riqualificazione e ammodernamento degli impianti sportivi che prevede tra gli altri:

  • riqualificazione di tutti gli impianti di Viale dello Sport allargando l’offerta sportiva attraverso l’uso dell’area ex piscina e degli ex spogliatoi per sport indoor e outdoor, con particolare attenzione alle nuove discipline urbane
  • riqualificazione del polo sportivo del rugby
  • ottimizzazione spazi (con installazione telo) della palestra delle scuole Carducci di Formigine
  • intervento di manutenzione straordinaria sul Palazzetto di Corlo
  • nuovo campo da basket all’aperto a Magreta
  • nuovo campo da calcio in sintetico a Colombaro
  • censimento dei campetti presenti nel capoluogo e nelle frazioni, al fine di valutare la possibilità di riqualificarli per uso polifunzionale.

Famiglie e Fragilità

Formigine città per le famiglie

Le famiglie sono state il più grande ammortizzatore sociale in tempi di crisi e tuttora sono il principale elemento di sostenibilità per il futuro delle nuove generazioni. Spesso si respira nell’aria l’idea di un futuro peggiore, con paure e sfiducia che talvolta generano rabbia e il venir meno di un senso di comunità, di solidarietà e di coesione sociale.

Noi vogliamo puntare a uno sviluppo sostenibile con politiche tariffarie eque e servizi a supporto di chi si trova a vivere situazioni di fragilità.

  • Estenderemo il modello tariffario lineare per le famiglie e introdurremo il Fattore famiglia: costi adeguati alle reali capacità economiche dei nuclei familiari
  • Manterremo bonus affitti, patti di cittadinanza attiva e trasporto sociale
  • I servizi del Centro per le famiglie di Casinalbo si integreranno con la nuova Casa della salute pediatrica
  • Promuoveremo nuove forme di welfare sperimentando a Formigine progetti di social-housing e/o co-housing abitativo.

Formigine aiuta le persone più fragili: minori, diversamente abili, anziani

Sostenere le famiglie vuol dire anche avere politiche che concretamente aiutino chi si trova quotidianamente a convivere con situazioni di fragilità: minori, diversamente abili e anziani. Anche questa è una dimensione imprescindibile dello sviluppo sostenibile. Occorre:

  • continuare le politiche di attenzione ai minori attraverso il servizio Tutela Minori dell’Unione
  • promuovere e sostenere l’affidamento familiare e i percorsi adottivi
  • promuovere le azioni relative al Dopo di Noi per famiglie con diversamente abili di età adulta
  • completare l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche e le segnaletiche per persone diversamente abili
  • potenziare i servizi di assistenza domiciliare e trasporto assistito
  • valorizzare il ruolo delle persone nella terza età: orti urbani, attività motorie, vicinato solidale.

Mobilità Sostenibile

Formigine per una mobilità sostenibile

Pur essendo obbligatorio solo per Comuni sopra i 100.000 abitanti i comuni del Distretto ceramico, insieme, hanno realizzato ed approvato un Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile. 10 strategie e 80 azioni. Tra queste:

  • rinnovare treni e servizio della Ferrovia Sassuolo-Modena riducendo le interferenze tra la sede ferroviaria e la viabilità
  • migliorare il trasporto pubblico negli orari di maggior frequenza
  • valutare con Amo e Regione l’attivazione di una linea urbana per gli spostamenti all’interno e attorno al Comune di Formigine
  • completare la desemaforizzazione totale del nostro territorio realizzando la rotatoria fra via Radici/via Battezzate
  • realizzare le rotatorie via Radici/Via Ferrari, SP 16/via Imperatora/via Stradella
  • realizzare Zone 30 sperimentali per favorire ciclisti e pedoni
  • rinnovare il parco veicolare pubblico con mezzi elettrici e/o ibridi anche mediante contratti di leasing.

Formigine a piedi e in bicicletta

La sostenibilità di una comunità implica anche cambi di abitudini e stili di vita. Andare a piedi o in bicicletta è oggi più legato al tempo libero o a pratiche sportive che non alla nostra mobilità quotidiana. Ci poniamo l’obiettivo di aumentare dal 4% al 15% i nostri spostamenti a piedi e in bici in particolare per i percorsi casa-lavoro e casa-scuola. Si può realizzare per stralci un percorso ciclabile unificato che colleghi capoluogo e frazioni, Formigine e Modena, Formigine e il Distretto.

Realizzeremo i collegamenti ciclabili ad oggi già finanziati ed in particolare le tratte: Formigine-Ubersetto e Casinalbo-Baggiovara.

Occorrerà reperire risorse regionali e nazionali per la realizzazione dei collegamenti ciclabili mancanti ed in particolare: Formigine-Colombaro, Magreta-Casinalbo, Corlo-Ponte Fossa, via Copernico-Radici-Landucci, via Ferrari, Bora/Via Dello Sport-Via Alessandri/Via Radici con attraversamento della Modena – Sassuolo.

Meno Disuguaglianze

Formigine città volontaria: solidarietà e associazionismo

Formigine ha un patrimonio immateriale di valore inestimabile, rappresentato sia dalle centinaia di cittadini e cittadine che si attivano per il benessere, lo sport, il monitoraggio ambientale, la promozione turistico-culturale e la sicurezza, sia dalle oltre cento organizzazioni di volontariato, promozione sociale, cooperative sociali e organizzazioni di cooperazione internazionale, in grado di mobilitare migliaia di persone in attività che rappresentano i legami che tengono insieme la nostra comunità.

Il Comune si deve:

  • impegnare ad offrire il supporto tecnico, amministrativo e logistico necessario alle associazioni
  • accompagnare la trasformazione del Terzo Settore monitorando l’applicazione del nuovo Codice del Terzo Settore e dei decreti applicativi
  • passare dalla attuali Consulte delle associazioni, alla istituzione di una nuova Consulta del Terzo Settore.

Si conferma villa Benvenuti come “Casa delle associazioni” attraverso il rinnovo delle convenzioni in scadenza promuovendo la condivisione degli spazi dove possibile.

Formigine riduce le disuguaglianze e aumenta l’inclusione

Ridurre le disuguaglianze è l’obiettivo numero 10 dell’Agenda ONU per lo sviluppo sostenibile. Declinarlo a Formigine vuol dire promuovere l’inclusione attraverso i temi del reddito e del lavoro, dell’abitare, delle pari opportunità e dell’accoglienza.

Per reddito e lavoro:

  • patti di cittadinanza attiva
  • agevolazioni tariffarie
  • tirocini formativi e di orientamento
  • sportello comunale “orienta lavoro”.

Per il diritto alla casa:

  • aumento del 10% degli alloggi di edilizia pubblica
  • nuovi alloggi di edilizia residenziale a prezzi convenzionati
  • conferma del bonus affitto
  • struttura di prima accoglienza per situazioni improvvise di emergenza abitativa.

Per le pari opportunità:

  • sostegno ai progetti per la conciliazione dei tempi vita-lavoro.

Per gli stranieri:

  • valorizzare i progetti per l’accoglienza e l’inclusione (es Sprar, WelcHome, corsi di italiano).

Sicurezza e Comunità

Formigine città in sicurezza

Tante le azioni fatte negli ultimi anni: 4 agenti assunti nell’organico della polizia locale, l’attivazione dei gruppi di controllo di vicinato, la nuova rete di videosorveglianza sul capoluogo e tutte le frazioni, il numero whatsapp per le segnalazioni, lo sportello Non da soli. Continueremo a declinare le politiche per la sicurezza con più prevenzione, controllo e repressione, coesione sociale e legalità. Il rispetto delle regole, di tutte le regole, deve essere parte del senso civico della nostra comunità.

  • Completeremo il potenziamento dell’organico della Polizia Locale per costituire il Corpo comunale con 30 unità più il Comandante
  • intensificheremo i controlli stradali, di polizia edilizia, commerciale, ambientale, amministrativa a tutela del decoro urbano e dei consumatori
  • acquisteremo un nuovo mezzo da adibire a ufficio mobile per pronto intervento infortunistico e polizia di comunità presso le frazioni
  • potenzieremo videosorveglianza, gruppi di controllo di vicinato e gruppo volontari della sicurezza.

Formigine città partecipata: frazioni e quartieri

Per declinare a Formigine gli ambiziosi obiettivi dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile la collaborazione tra tutti i cittadini sarà fondamentale a partire dal proprio quartiere. Per questo nel primo anno di legislatura verrà predisposto il progetto Quartiere bene comune per favorire forme organizzate che si prendono cura dei luoghi a noi più vicini: i quartieri di Formigine e delle sue frazioni.

Verranno promosse forme di auto-organizzazione dei residenti di una certa zona dotate di un proprio bilancio di quartiere per promuovere iniziative di socializzazione, gestione di aree verdi, controlli di vicinato, ambientali o relativi al decoro urbano.

Tra le altre forme di partecipazione vogliamo potenziare e rendere ancora più rispondenti alle esigenze dei cittadini i servizi erogati dallo Sportello del Cittadino monitorando il gradimento degli utenti.

Periodicamente sedute della Giunta Comunale si terranno presso le frazioni.

Sostenibilità Ambientale

Formigine e un’urbanistica sostenibile

Il nuovo PUG (Piano Urbanistico Generale) in un’ottica di sviluppo sostenibile della città, promuoverà trasformazioni della città funzionali solo alla sua rigenerazione. I nuovi paradigmi sono:

  • il contenimento del consumo di suolo e interventi a saldo zero
  • rigenerazione edilizia e urbana
  • sicurezza sismica
  • riduzione dei consumi energetici
  • mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

Manterremo agricolo oltre l’80% del territorio comunale. Vogliamo continuare a garantire il diritto alla casa per le giovani generazioni formiginesi che intendono restare a vivere nel nostro comune, anche attraverso misure che incentivino gli interventi sulle case di proprietà e sugli edifici esistenti. Continueremo a promuovere, come avvenuto con la quarta variante del RUE, il bonus sicurezza, “incentivi volumetrici” per la messa in sicurezza sismica degli edifici.

Formigine città extrapulita

Facciamo la raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio rurale da anni. Abbiamo introdotto la differenziata porta a porta nelle aree artigianali e produttive. Vogliamo diminuire la quantità di rifiuti prodotti, aumentare la percentuale differenziata e la quantità di materiale recuperato.

Nei prossimi anni potremo introdurre il nuovo sistema distrettuale di raccolta rifiuti (sistema misto stradale e “porta a porta”) e la tariffazione puntuale mantenendo invariata la TARI e potenziando le attività di pulizia e spazzamento.

Entrerà in funzione il Centro del riuso e attiveremo laboratori artigianali per la formazione di ragazzi in grado di recuperare il materiale conferito.

Anticiperemo l’applicazione della direttiva UE per l’eliminazione della plastica usa e getta, per un comune plastic-free.

Città ordinata e bella

Formigine città ordinata e bella

L’obiettivo 11 dell’Agenda ONU per lo sviluppo sostenibile mette al centro la Città come “insediamento umano” che deve essere luogo ospitale e sicuro. A Formigine nei prossimi anni ogni cittadino nel proprio quartiere, nella propria frazione, si accorgerà di un miglioramento grazie a:

  • un piano straordinario di manutenzioni su strade, verde urbano, scuole, patrimonio storico con le risorse recuperate dalla riduzione del debito
  • completamento del secondo stralcio della piazza del castello
  • realizzazione del progetto di rigenerazione urbana che comprende ex Carducci, torre dell’acquedotto e parco delle tre fontane
  • conclusione dei lavori nel comparto ex Cantina dando seguito all’accordo approvato in consiglio
  • realizzazione del progetto una piazza per ogni frazione: area ex Maletti a Casinalbo, piazza Kennedy a Magreta, Corlo riorganizzazione via Radici, Colombaro secondo stralcio lavori nell’area della Pieve.

Formigine tiene i conti a posto

Il nostro bilancio in questi ultimi 5 anni ha visto una riduzione dell’indebitamento di 15 milioni di euro mentre è aumentato il patrimonio, ovvero i beni pubblici. Vogliamo mantenere un bilancio sano e sostenibile che, dando risposte ai bisogni del presente, non comprometta la capacità delle future generazioni. Continuerà il piano di rientro dall’indebitamento. Sarà potenziata l’attività di ricerca fondi attraverso sponsorizzazioni, bandi regionali, nazionali, comunitari e risorse private.

Gli investimenti saranno attuati solo se sostenibili. Proseguiremo nelle esperienze di collaborazione pubblico–privata nella gestione di alcuni servizi, valutando possibili realizzazioni attraverso finanza di progetto. Tra gli altri obiettivi: lotta all’evasione, continuare a pagare le aziende in meno tempo di quanto previsto dalla legge, confermare la partecipazione in Banca Etica.

Copy link
Powered by Social Snap